For you

Annunci

Auguri

“Rimanere sobri alla guida”

Scusatemi pweer questa lunga assenza dal blog, ma sono stata impegnata in un corso di aggiornamento professionale che mi ha distratto dall’uso del pc. Mi siete mancati, proprio per questo voglio raccontarVi le mie sensazioni di quest’ultimo mese.
 

"Sull’asfalto"

Proprio due giorni fa, nella mia città, un’altra giovane vita si è spezzata. Un ragazzo di 30 anni con la sua moto è finito sull’asfalto e leggendo i blogs di amici ho trovato un post scritto da Angi89 che, seguendo il suo invito, ho copiato integralmente per divulgarlo, in quanto credo sia un dovere morale, con una piccola annotazione. Non solo l’alcool è così dannoso ma anche tutte le sostanze stupefacenti, comprese le varie "pasticche". Sono una mamma e non vorrei mai (se fosse nelle mie possibilità) essere la mamma "dell’altro" in questa storia……………..

"Mamma sono uscita con amici. Sono andata ad una festa e mi sono ricordata quello che mi avevi detto: di non bere alcolici. Mi hai chiesto di non bere visto che dovevo guidare,così ho bevuto una Sprite. Mi son sentita orgogliosa di me stessa,anche per aver ascoltato il modo in cui,dolcemente, mi hai suggerito di non bere se dovevo guidare,al contrario di quello che mi dicono alcuni <>. Ho fatto una scelta sana e il tuo consiglio è stato giusto.Quando la festa è finita,la gente ha iniziato a guidare senza essere in condizioni di farlo.Io ho preso la mia macchina con la certezza che ero sobria. Non potevo immaginare,mamma,ciò che mi aspettava… Qualcosa di inaspettato…!!! Ora sono qui sdraiata,sull’asfalto,e sento un poliziotto che dice: ”Il ragazzo che ha provocato l’incidente era ubriaco!” Mamma,la sua voce sembra così lontana… Il mio sangue è sparso dapertutto e sto cercando, con tutte le mie forze,di non piangere… Posso sentire i medici che dicono: ”Questa ragazza non ce la farà…” Sono certa che il ragazzo alla guida dell’altra macchina non se lo immaginava neanche,mentre andava a tutta velocità. Alla fine lui ha deciso di bere ed io,adesso,devo morire… Perché le persone fanno tutto questo,mamma!? Sapendo che distruggeranno delle vite!? Il dolore è forte,come se mi pugnalassero con un centinaio di coltelli contemporaneamente. Dì a mia sorella di non spaventarsi, mamma, dì a papà di esser forte… Qualcuno doveva dire a quel ragazzo che non si deve bere e dopo guidare… Forse se i suoi glielo avessero detto,io adesso sarei viva… La mia respirazione si fa sempre più debole, ed io comincio ad avere veramente paura… Questi sono i miei ultimi momenti e mi sento così disperata… Mi piacerebbe poterti abbracciare,mamma,mentre sono sdraiata,qui,morente… Mi piacerebbe dirti che ti voglio bene per questo… Ti voglio bene e…addio!" Queste parole sono state scritte da un giornalista che era presente all’incidente. La ragazza,mentre moriva, sussurrava queste parole ed il giornalista scriveva…scioccato! Questo giornalista ha successivamente iniziato una campagna contro la guida in stato di ebbrezza. Se questo messaggio è arrivato fino a te e lo cancelli… potresti perdere l’opportunità, anche se non bevi,di far capire a molte persone che la tua stessa vita è in pericolo!!! Questo piccolo gesto può fare la differenza!Non ti costa nulla: invialo a tutti quelli che conosci,oppure copialo nel tuo blog,per favore! GRAZIE INFINITE Prendete tutti/e atto di questo episodio,VEROe cerchiamo insieme di evitare che la stupidità umana provochi altre morti inutili sulle strade italiane!!! Perché poi alla fine,rifiutare la pasticca o lo spinello in disco,o evitare di assumere alcolici prima di mettersi alla guida,e moderare la velocità SEMPRE e COMUNQUE ci fa essere più civili,e rende ONORE a noi stessi e alle persone che ci vogliono bene!!! ps:ricordate anche di allacciare la cintura di sicurezza in auto,e di mettere il casco sullo scooter…SEMPRE!!!

Legame

Riflessioni

Trova il tempo
Antica ballata irlandese

Trova il tempo di riflettere,

è la fonte della forza.

Trova il tempo di giocare,

è il segreto della giovinezza.

Trova il tempo di leggere,

è la base del sapere.

Trova il tempo di essere gentile,

è la strada della felicità.

Trova il tempo di sognare,

è il sentiero che porta alle stelle.

Trova il tempo di amare,

è la vera gioia di vivere.

Trova il tempo d’esser contento,

è la musica dell’anima.

 
La prossima la vorrei dedicare a mio figlio se mai avesse voglia di leggerla
 
 
Se …
( Lettera al figlio, 1910 )
di Rudyard Kipling

Se riesci a mantenere la calma
quando tutti attorno a te la stanno perdendo;

Se sai aver fiducia in te stesso quando tutti dubitano di te
tenendo conto però dei loro dubbi;

Se sai aspettare senza stancarti di aspettare
o essendo calunniato non rispondere con calunnie
o essendo odiato non dare spazio all’odio
senza tuttavia sembrare troppo buono ne’ parlare troppo da saggio;

Se sai sognare senza fare dei sogni i tuoi padroni;

Se riesci a pensare senza fare di pensieri il tuo fine;

Se sai incontrarti con il successo e la sconfitta
e trattare questi due impostori proprio nello stesso modo;

Se riesci a sopportare di sentire la verità che tu hai detto,
distorta da imbroglioni che ne fanno una trappola per gli ingenui;

Se sai guardare le cose, per le quali hai dato la vita distrutte
e sai umiliarti a ricostruirle con i tuoi strumenti ormai logori;

Se sai fare un’unica pila delle tue vittorie
e rischiarla in un solo colpo a testa o croce
e perdere e ricominciare dall’inizio
senza mai lasciarti sfuggire una sola parola su quello che hai perso;

Se sai costringere il tuo cuore,i tuoi nervi,
i tuoi polsi a sorreggerti anche dopo molto tempo che non te li senti più
e così resistere quando in te non c’e’ più nulla
tranne la volontà che dice : resisti!;

Se sai parlare con i disonesti senza perdere la tua onestà
o passeggiare con i re senza perdere il tuo comportamento normale;

Se non possono ferirti né i nemici né gli amici troppo premurosi;

Se per te contano tutti gli uomini, ma nessuno troppo;

Se riesci a riempire l’inesorabile minuto
dando valore ad ogni istante che passa:
tua e’ la Terra e tutto ciò che vi e’ in essa
e – quel che più conta – tu sarai un Uomo, figlio mio !

Il calendario riferisce che è il giorno del mio onomastico

 
 
felicita’ e’
Ridere così forte che ti fanno male le mascelle.
Una doccia calda.
Nessuno in coda davanti a te alle casse del supermercato.
Uno sguardo speciale.
Ricevere posta.
Fare un giro in macchina in una stradina bellissima.
Accendere la radio proprio quando stanno trasmettendo la tua canzone preferita.
Restare sdraiato a letto ad ascoltare la pioggia.
Il profumo degli asciugamani caldi stesi al sole.
Trovare la maglia che cercavi in saldo a metà prezzo.
Un vasetto di Nutella.
Una telefonata a qualcuno lontano.
Un lungo bagno di schiuma.
Una bella chiacchierata.
La spiaggia.
Trovare un biglietto da 50 nella giacca dello scorso inverno.
Ridere di te stesso.
Le telefonate di mezzanotte che durano ore.
Correre sotto gli acquazzoni estivi.
Ridere senza ragione.
Avere qualcuno che ti dice che sei bellissima.
Gli amici.
Ascoltare accidentalmente qualcuno dire qualcosa di carino su di te.
mi faccio qualche regalino…….
Svegliarti nel cuore della notte e realizzare che hai ancora qualche ora per dormire.
Avere qualcuno che gioca coi tuoi capelli.
Fare un bel sogno.
Una cioccolata calda.
Salire su un’altalena.
Incartare i regali sotto l’albero di Natale mangiando biscotti e bevendo un bicchiere di latte.
Incrociare lo sguardo di uno sconosciuto carino.
Vincere una sfida veramente competitiva.
Fare una torta di mele.
Trascorrere il tempo libero con i tuoi migliori amici.
Tenerti per mano con qualcuno a cui vuoi bene.
Incontrare per strada un vecchio amico e scoprire che alcune cose (buone o cattive) non cambiano mai.
Fare un regalo ad un amico e poi osservare l’espressione sul suo viso mentre apre il pacchetto e scopre che contiene il regalo che così tanto desiderava.
Guardare l’alba.
 
 
Parole e silenzio
Dissi tutte le parole non dette in un lunghissimo silenzio.
Il risveglio
Appena sveglio mi voltai e vidi a fianco a me il mio passato e il mio futuro che stavano ancora dormendo.
Sorpresa
Stavo cercando qualcuno, e poi, finalmente, ho trovato me stessa.
A casa
lo stupore, ogni volta, di vedere qualcosa che non avevo mai neanche sognato.
Rimpianti
Guardare negli occhi un bambino ed accorgersi di quello che si è diventati.
Semplice
La semplicità è un punto di arrivo non di partenza.
Dimenticare
Non so dimenticarlo ed ogni attimo che passa mi sorprendo a sperare, perchè la speranza copra la certezza che non lo avrò.
Film
Ognuno è attore di se stesso, ma qualcuno recita meglio.
Interiorità
Fuori pioveva con un sole luminoso. Dentro, invece, io piangevo senza lacrime, quasi sorridendo.
Marzo 03
Dicono che portiamo il progresso. Scrivono che insegniamo la libertà. Vediamo uomini che muoiono.
Gli amici
Gli amici sono angeli silenziosi che ci aiutano a rimetterci in piedi quando le nostre ali non si ricordano più come si fa a volare.
 
 
 
 
 

Non celare il segreto del tuo cuore – Rabindranath Tagore

Non celare il segreto del tuo cuore,
amico mio.
Dillo a me, solo a me, in segreto.
Tu che sorridi tanto gentilmente,
sussurralo sommessamente,
il mio cuore l’udrà,
non le mie orecchie.

La notte è fonda,
la casa è silenziosa,
i nidi degli uccelli
son coperti di sonno.

Dimmi tra lacrime esitanti,
tra sorrisi titubanti,
tra dolore e dolce vergogna,
il segreto del tuo cuore!

Voci precedenti più vecchie Prossimi Articoli più recenti